Mando innanzi tutto un caloroso abbraccio a tutti coloro che non hanno potuto festeggiare degnamente queste vacanze di Pasqua a causa del terremoto in Abruzzo.

Posto queste ricette solo adesso perché in questi giorni sono stata un pò occupata a capire qual'è la mia posizione nel cosmo. Tranquilli, non l'ho ancora capito e continuo come Diogene a cercare (non so in effetti se voglio realmente saperlo...)! Queste vacanze sono state all'insegna dell'amicizia e del buonumore come sempre condite da cibo e condivisione di storie parole, stranezze e pensieri. Mi sono assentata per qualche settimana perchè ho avuto la fortuna di evadere e conoscere un altro lato del genere umano al di là dell'Oceano. Tornata dal mio viaggetto ho scoperto che i miei amici avevano deciso a mia insaputa che avrebbero festeggiato la Pasqua in montagna da me. A cose fatte io non ho potuto che accettare mestamente l'autoinvito e mettermi ai fornelli. Ringraziando il cielo la mitica Yoriko è venuta con noi e mi ha dato più di due mani per uscirne indenne. Il giorno prima di Pasqua ci siamo così divertite a spignattare, chiaccherare e scambiarci confidenze in un'atmosfera giosa e festaiola. Non so per quale motivo ma le donne in cucina mostrano sempre il loro lato migliore a prescindere dalle loro doti culinarie. Come se il focolare le richiamasse alle loro origini e dimenticassero quella competizione spietata che le rende così detestabili quando stanno nei luoghi di lavoro. Eravamo in tre ed ognuna si è occupata di preparare un piatto secondo i suoi gusti ed umori...la Ale è stata la più piccante, io la più esotica e la yori la più raffinata!
Abbiamo preparato diversi piatti, ma qui posto solo alcune delle ricette più stuzzicose.


Per iniziare un antipasto libanese, il mitico Hummus:

P4120571

Ingredienti:

1hg ceci cotti
2 cucchiai di crema di sesamo tahini
olio di sesamo
un pò di aglio tritato (facoltativo)
QB salsa di soya
sale, pepe

Frullare tutti gli ingredienti al minipimer  e allungare con un pò d'acqua se il composto si presenta troppo densoe difficile da tritare. Lasciar riposare qualche ora in frigo, tirarlo fuori disporre su coppette e decorare con curcuma e un pò d'oilo d'oliva. Meglio se servito a T° ambiente.

Fagottini di porri al curry, gamberi e latte di cocco

P4120577

P4120579

Per le crepes:
2 uova
150 gr farina
200 cc latte
sale
una noce di burro

N. B. Queste dosi sono indicative perché la consistenza del composto dipende dalla grandezza delle uova e dal tipo di farina. L'importante è che la pate à crepes risulti abbastanza liquida da poterla stendere sulla pentola per la cottura.

Sbattere con le fruste uova e farina, aggiungere il latte alla fine quando i primi due ingredienti saranno ben amalgamati. Salare e tenere in frigo.

Nel frattempo preparare la farcia:

450 gamberetti sgusciati
2 porri
3 cucchiai di pisellini fini surgelati
latte di cocco
sale, pepe

Ungere una pentola con olio di semi, aggiungere i porri tagliati a rondelle sottili, salare e farli stufare con un pò di brodo o acqua. Aggiungere 1 cucchiaio di curry. Far stufare nella stessa pentola i piselli ed a metà cottura alzare il fuoco e aggiungere i gamberi, saltare e poi versarvi due-tre cucchiai di latte di cocco. Lasciar andare a fuoco moderato finché tutti gli ingredienti non risultano cotti e ben amalgamati. Salare e pepare.

Cucinare le crepes in una pentola a fuoco alto, un minuto e mezzo per lato.

Confezionare poi con la farcia dei pacchettini che andranno legati con i fili di porro sbollentati.

Pizza marchigiana al formaggio

P4120574